Forum

Message posted on : 02/11/2010
Author : (18)
Topic : PNEUMATEOLOGIA (visione riflessa)


.

IL PIACERE CHE SENTO E CHE GUSTO SATANA ME LO HA MESSO NEL SENTIRE.
LE SUE QUALITA': VERO, CHIARO, INFALLIBILE, CHE DA' PIENEZZA.
IL PIACERE E' IL PUGNALE CON IL QUALE MI VADO SUICIDANDO.
CON IL PIACERE MI FA AMARE LA MORTE DELL'AMORE.

----------------------------------

Stiamo seguendo il cammino che la coscienza fa nella persona.
DAlla coscienza istintiva a quella razionale.
Satana mi ha rispettato la razionalità, anzi me l'ha aiutata e favorita con il piacere che l'Agente della morte vi va concentrando.
La libertà razionale me l'ha strategicamente superata: col piacere; me l'ha messa fuori uso, al punto da farne una schiava del piacere oltremodo innamorata della sua schiavitù.
Il piacere è l'unica ragione valida per la mia razionalità, e va eliminando ogni altra ragione.
Che cos'è mai il piacere dell'amarmi e dell'odiare?
L'amarmi e l'odiare è la morte viva dell'amore del Padre.
La morte non ha con sè alcun piacere.
Eppure, io lo sento, e non sospetto neppure l'eventualità di un inganno.
Di quante cose diciamo: l'inganno c'è, ma non si vede.
Questo più di ogni altro è invisibile.
Solo la luce Pneumatica ce lo può svelare.
Il piacere dell'amore di odio io lo sento, ma non è; il piacere dell'amore di odio io lo gusto in tutta la sua squisitezza, ma quel piacere non è piacere.
Ci siamo trovati di fronte a un inganno favoloso e gigantesco.
Come ha fatto Satana a farmi sentire quello che non c'è, a farmi sentire piacevole la morte viva dell'amore che è desolazione e disperazione?
L'inganno: il piacere che sento piacere non è.
Sento piacere quello che non lo è.
Togliermi il piacere, allora, è togliermi la menzogna.
Satana, il piacere che io sento, ma che non è, me lo ha collocato nel sentire.

1)IL MIO SENTIRE E' LA COSA PIU' VERA CHE C'E' SEMPRE IN ME.
NON E' MAI ASSENTE UNA SOLA VOLTA: "A OGNI TOCCO, IL MIO SENTIRE"

2)E' DALLA COSA PIU' VERA CHE C'E' IN ME: IL MIO SENTIRE E' DALLO SPIRITO DI AMORE DEL PADRE DI CUI FUI BATTEZZATO CON UNA CONCEZIONE PNEUMATICA.

3)IL MIO SENTIRE E' LA COSA PIU' CHIARA, CHE NON AMMETTE CONFUSIONE ALCUNA.

4)E' LA COSA PIU' INFALLIBILE, PERCHE' NON SBAGLIA MAI.

5)E' LA COSA PIU' SICURA, AL PUNTO CHE OGNUNO VI SI ABBANDONA CON SICUREZZA PIENA: FACCIO QUELLO CHE SENTO.

Proprio a questo mio sentire Satana ha affidato la più gigantesca menzogna.
Sento che mi piace, ma il piacere che sento non è piacere.
Col piacere mi fa amare la morte dell'amore.
Col piacere io mi uccido.
Satana mi uccide, Lui che fu omicida fin dall'inizio.
Prima si è suicidato lui col piacere della morte dell'amore, poi ha ucciso anche me con la finzione del mio piacere.
Ma allora, io sono tutto menzogna?
Io sono una persona; non mi ha lasciato semplicemente persona, ma mi ha fatto persona-menzogna.
Non avremmo bisogno di una conferma biblica, ma se qualcuno la desidera si rivolga a un salmo: "omnis homo mendax": ogni uomo è menzogna.
Ogni persona è dunque piacere di amore di odio.
Col piacere andiamo convinti di vivere, mentre si va morendo; meglio, ci si va pugnalando col piacere.
E ci si va pugnalando al cuore della nostra razionalità: quel cuore che è la verità.
La mia razionalità si sente ormai tutta al servizio della menzogna.
Altro che affermare la dignità della persona!...

.

per info, scrivere a don Luciano
eremita in citta marketingeremita in citta