Forum

Message posted on : 28/09/2010
Author : don Luciano
Topic : Rispondo a Mario

Essere con una persona amata o senza di essa, nel percorso della vita, è in entrambi i casi relativo, caro Mario. Essere sposato o essere prete/religioso, non è la situazione perfetta dell'amore, ma sono solo segno (pur importante) di quell'amore pieno, che solo nell'eternità può essere vissuto perfettamente. Come sarà di là?... Certo che ci riconosceremo, ma saremo capaci di vivere spiritualmente e corporalmente, con un corpo glorioso, in modo perfetto il rapporto con tutte le persone conosciute e sconosciute qui oggi. Sapremo superare ogni confine e vivere in positivo ogni rapporto, superando e sciogliendo tutti quei limiti che abbiamo avuto non solo con le persone amate, ma anche con quelle odiate. In Paradiso comprendiamo subito che non si mantiene più da parte di nessuno il rancore, l'imperfezione, l'odio...e non li si vive per nulla, questi limiti. Cosa faremo?...Faremo in modo perfetto tutto quello che qui abbiamo cercato di vivere, pur bene, ma in modo sempre imperfetto. Pienezza e perfezione, equilibrio di rapporto con tutto e con tutti, così sarà. Il Paradiso è il compimento di tutto quello che qui abbiamo cercato di vivere. Lì, tutto e in pienezza è vissuto: amare, conoscere,vedere, sentire, gustare, rapportarsi, ascoltarsi, confrontarsi...con tutti, in modo pieno a seconda dell'incontro che avremo con quella situazione o con quella persona in quella occasione. E tua moglie...certo che la incontrerai, la riconoscerai e con essa vivrai in un rapporto pieno e eterno, fatto di anima e di corpo senza limiti e imperfezioni. Ma non sarà più "moglie": sarà di più per te, molto di più: una persona amata attraverso l'esperienza dell'infinito e della perfezione; e così sarà il rapporto con tutti, in modo equilibrato, diversificato e pieno. Non c'è "marito" nè "moglie", nè "figli": ci saranno tutti come capaci di vivere la fratellanza del Paradiso: quella di essere e vivere in Dio, per l'eternità, come suoi figli. Spero di averti dato un barlume per la tua sera...

per info, scrivere a don Luciano
eremita in citta marketingeremita in citta